fbpx
Top

Cilento

Il Cilento

Il Cilento, alla scoperta del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni

Il Cilento è una terra affascinante ricca di cultura, natura, storia e spiagge stupende. Ma anche piccoli borghi medievali che si affacciano sul mare o sulle aree interne poco note ma ricche di beni artistici, naturali e architettonici.

Dove si trova il Cilento

Il Cilento è una subregione montuosa della Campania meridionale, in provincia di Salerno, facente parte del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il Parco del Cilento, nel 1998 è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

Inizialmente con il termine Cilento si identificavano le zone al di sotto del Monte Stella (1131 mt) e dei paesi ad est del fiume Alento. Cilento, infatti, proviene da Cis-Alentum, cioè le terre al di là del fiume, ad est del suo bacino.

Palinuro

Palinuro, dalle Grotte di Capo Palinuro all'Arco Naturale Palinuro è [...]

Acciaroli

Acciaroli è uno dei più caratteristici paesi costieri del Cilento. Posizionato tra Mezzatorre di San Mauro Cilento e Pioppi, Acciaroli è una delle due frazioni marine del comune di Pollica

Pioppi

Pioppi è uno dei paesi più belli del Cilento. Al centro della Costa del Cilento, Pioppi è un piccolo borgo marinaro di pescatori, tra Acciaroli e Casal Velino.

Ascea e Marina di Ascea

Ascea è uno dei paesi più conosciti del Cilento, si estende per una superficie di 3763 ettari ed è abitato da 5.600 abitanti.

Cosa vedere nel Cilento

Il Cilento offre molte cose da vedere. La conformazione territoriale e il clima mite hanno permesso nel corso dei secoli lo sviluppo di civiltà ma anche di una biodiversità unica. I borghi medievali del Cilento sono una testimonianza della storia passata. Ma anche i numerosi siti archeologici, tra tutti gli scavi di Velia e il Parco Archeologico di Paestum.

I parchi archeologici del Cilento

Nel Cilento sono presenti numerosi siti di interesse storico – culturale di notevole pregio. Tutti conosciamo gli Scavi di Paestum che hanno ridato alla luce uno degli insediamenti della Magna Grecia più importante. Ma anche il Parco archeologico di Velia non è da meno, qui è nata la cultura eleatica grazie ai filosofi Zenone e Parmenide.

Ma altri sono i siti archeologici meno conosciuti, come gli scavi della Civitella, nei pressi di Vallo della Lucania, un centro abitato greco posto all’interno del territorio cilentano. Ma anche i ritrovamenti presso gli scavi di Roccagloriosa dove sono presenti le tracce di insediamenti risalenti al Neolitico e all’età del bronzo, fino al rinvenimento di strutture lucane del IV secolo a.C. Altre tracce di insediamenti preistorici sono state rinvenute nelle caverne di Camerotadov’è presente EcoMuseo Virtuale del Paleolitico.

I borghi medievali del Cilento

La storia del Cilento ha origini lontane ma molte strutture ci sono state lasciate in eredità dal medioevo. Molti dei borghi cilentani risalgono all’epoca medievale e le testimonianze sono visibili a tutti, edifici, palazzi ma anche castelli medievali abbondano sul territorio Cilentano.

Passeggiando per il borgo medievale di Pisciotta sembra andare a ritroso nel tempo. Vale lo stesso a Camerota paese, e tantissimi altri paesi cilentani. Così come i castelli ristrutturati o meno, regalano emozioni uniche. Basti pensare al Castello Aragonese di Agropoli, oppure al castello Marchesale di Camerota, per non parlare del Castello di Rocca Cilento, attualmente in ristrutturazione.

Felitto

Felitto è un piccolo paese del Cilento situato nel cuore del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il paese conta circa 1.200 abitanti ed è molto popolare soprattutto per due aspetti, le Gole del Calore in località Remolino e la sagra del Fusillo felittese.

Camerota e Marina di Camerota

Camerota e Marina di CamerotaCamerota e Marina di Camerota, tra [...]

Rocca Cilento

Mi sono innamorato di Rocca Cilento quando ho visto il suo castello medievale comparire all’improvviso davanti a me, il panorama ancora più bello

Pisciotta e Marina di Pisciotta

Pisciotta è uno dei paesi più caratteristici del Cilento, si estende a sud della provincia di Salerno tra i comuni di Ascea e Centola Palinuro ed è abitato da 2.600 abitanti.

Grotte, monti, oasi e tante altre bellezze naturali

Nel Cilento sono presenti numerose bellezze naturali, due grotte tra le più amate dagli speleologi di tutto il mondo, come le Grotte di Pertosa e le Grotte di Castelcivita. I monti, alcuni dei massicci più affascinanti, come il Monte Gelbison e il Monte Cervati, senza dimenticare il Monte Bulgheria.

Anche le Oasi e i parchi marini protetti presenti sul territorio sono di una bellezza disarmante. A partire dall’Oasi Wwf di Morigerati con le Grotte del Bussento, le cascate dei Capelli di Venere di Casaletto Spartano, le Gole del Calore di Felitto con il suo Remolino e tanti altri.

Le cascate dei Capelli di Venere, l’oasi Capello di Casaletto Spartano

Tra le tante bellezze della natura che regala il Cilento […]

Le Gole del Calore: il Remolino di Felitto tra trekking e natura

Le Gole del Calore di Felitto presso località Remolino sono […]

Il bacio delle Grotte di Pertosa Auletta, l’unione tra stalattite e stalagmite

Dopo 20 mila anni stalattite e stalagmite si congiungono creando […]

Sacro Monte Gelbison, tra natura e culto mariano

È un rito che si ripete da anni quello dell’apertura […]

Cosa fare nel Cilento

Il Cilento, come visto, ospita numerose attrattive da visitare e cose da fare. Ma le attività che si possono svolgere sul territorio sono numerose, e allora qui vi faccio una lista su cosa fare nel Cilento.

Le spiagge del Cilento

Le spiagge del Cilento sono tra le più belle d’Italia. Non è un caso che in più occasioni siano state elette tra le spiagge più belle d’italia da Legambiente.

A partire dalle spiagge di Paestum, fino a scendere alle spiagge di Sapri, la costa del Cilento regala uno scenario unico. Spiagge sabbiose, ma anche rocce, ciottoli, piccoli, grandi, levigati. Fondali del mare profondi o bassi, ma sempre un’acqua trasparente.

Tra le mie preferite ci sono le spiagge di Camerota, sabbia non troppo fine e fondale profondo con acqua abbastanza fredda. Tra le altre cose Camerota ospita l’unica spiaggia naturista ufficiale della Campania, la spiaggia del Troncone.

Molto belle anche le spiagge di Palinuro, e non da meno le spiagge di Acciaroli e Pioppi. Una meravigliosa esperienza la regala anche la scogliera di Ascea, tra i punti più belli della costa cilentana.

Le spiagge di Marina di Camerota, uno dei litorali più belli d’Italia

Le spiagge di Marina di Camerota sono tra le mie […]

Le spiagge di Palinuro, dalle Saline all’Arco Naturale

Le spiagge di Palinuro accompagnano tutta la costa del comune […]

Le spiagge di Pisciotta, da Caprioli a Marina di Pisciotta

Le spiagge di Pisciotta sono dislocate lungo tutta la costa […]

La spiaggia di Ascea Marina, dalla scogliera di punta del Telegrafo a Velia

Più che di spiagge di Ascea Marina, dobbiamo parlare della […]

La dieta Mediterranea

La Dieta Mediterranea è un altra conquista del Cilento. Il fisiologo americano Ancel Benjamin Keys ha vissuto ben 40 anni a Pioppi, dove ha teorizzato la Dieta Mediterranea. Una dieta ricca di fibre, legumi, frutta e verdura, i prodotti della terra cilentana, ma anche il pesce povero, conosciuto come pesce azzurro.

Tutti elementi che hanno portato al riconoscimento della Dieta Mediterranea come patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco nel 2010. La Dieta Mediterranea prevede uno sviluppo piramidale, con alla base gli alimenti da consumare in maggior quantità, in cima quelli da mangiare meno possibile.

I sentieri del Cilento

Tra le attività più belle che si possono fare all’interno del territorio cilentano, sicuramente dobbiamo annoverare il trekking per i sentieri del Cilento.

I sentieri sono tantissimi ed è possibile fare trekking lungo la costa come nelle zone interne.

Tra i sentieri lungo la cosa ve ne propongo due, il primo è il sentiero di Punta Licosa, che da San Marco di Castellabate conduce a Punta Licosa. Il secondo, invece, è un po’ più a sud è ripercorre uno dei promontori più famosi del sud Italia, parliamo del sentiero di Capo Palinuro. Quest’ultimo si inerpica tra falesie e spiagge e regala un’esperienza unica.

Sentieri interni

Altri sentieri molto belli li troviamo nel territorio di Ascea. Qui è presente uno dei percorsi più ricercati, il sentiero degli Innamorati che sale sulla scogliera asceota. Molto interessanti anche i sentieri di Pisciotta, che percorrono le vie interne.

Infine, per chi ama il trekking e non ha paura delle distanze, è possibile passeggiare sul sentiero dei moti rivoluzionari del 1828, sentiero che percorre il Cilento interno.

Nel Cilento è anche possibile fare trekking someggiato, ovvero percorrere i sentieri in compagnia degli asini. Molto interessante l’iniziativa della Tempa del Fico che ha ideato e realizzato la Ciucciopolitana del Cilento.

Non resta che incamminarsi. Se avete suggerimenti su cosa fare e vedere nel Cilento scrivetemi sui canali social: Facebook e Instagram.

Il Sentiero di Punta Licosa da San Marco di Castellabate

Il Sentiero di Punta Licosa, partendo da San Marco di […]

Trekking su Capo Palinuro, il Sentiero della Primula

Il Sentiero della Primula permette di visitare, facendo trekking, uno […]

Trekking a Pisciotta, i sentieri del comune pisciottano

Fare trekking a Pisciotta può essere un occasione per visitare […]

Il sentiero degli innamorati ad Ascea Marina, trekking e vista mozzafiato

Il Sentiero degli Innamorati ad Ascea Marina è uno dei […]

5