Top

Parco archeologico della Civitella, gli Scavi sconosciuti di Moio

vista dal parco archeologico della civitella 3
vista dal parco archeologico della civitella 3

Il Cilento presenta numerose meraviglie poco conosciute, una di queste è il Parco archeologico della Civitella. Uno dei tanti posti che trasuda storia e, dal quale, si gode di una vista meravigliosa ed è situato a pochi minuti da Moio della Civitella.

Gli Scavi della Civitella

Si pensa che il sito archeologico della Civitella sia legato alla civiltà greca dei Focei di Elea. La Civitella era un posto strategico per il controllo degli accessi presso Velia e tutta la valle costiera dell’Alento.

Le prime tracce greche presso il Parco archeologico della Civitella risalgono al VI secolo a.C., ovvero alla fase iniziale della fondazione ionica, ma anche tracce dalla colonia Focea di Velia, legando il parco della Civitella agli Scavi di Velia.

La fortificazione della collina di Moio della Civitella inizia, però, solo nel corso del IV secolo a.C., quasi sicuramente da architetti militari di tradizione ellenica.

Le mura del Parco archeologico della Civitella

mura fortificazione scavi della civitella

Le mura del Parco archeologico della Civitella prevedono un primo ampio recinto esterno a forma di ellissoide irregolare. Queste mura passano da una larghezza perimetrale di 170 metri, nel tratto più stretto, a 335 metri nel tratto con maggior diametro. Lo spazio interno alle mura è pari a circa 46 mila mq.

Dove si trova il Parco archeologico della Civitella

Il parco archeologico della Civitella è situato sulla sommità del monte omonimo nei pressi dell’attuale Moio della Civitella. Gli scavi della Civitella possono essere raggiunti sia in auto, percorrendo due strade comunali che partono da Moio della Civitella e Pellare e sia a piedi tramite il sentiero Acquaviva – Civitella.

L’Acropoli degli Scavi della Civitella

All’interno delle mura degli scavi della Civitella troviamo il terrazzo di Acropoli che ospita una zona abitativa molto densa e con diverse tecniche costruttive. Sono presenti strutture realizzate in blocchi squadrati e perfettamente regolari, come il muro di terrazzamento. Sono anche state trovate strutture realizzate con blocchi di recupero integrati con pietre solamente sbozzate. Per passare a murature realizzate con blocchetti irregolari o frammenti di tegola.

La Porta Ovest del Parco archeologico della Civitella

parco archeologico della civitella scavi porta nord

Presso il Parco archeologico della Civitella sono presenti due porte principali. La Porta Ovest, dalla quale si accede al parco e la Porta Sud.
La Porta Ovest è la prima porta che si incontra lungo il percorso. La porta presenta una struttura a corridoio che si interrompe contro il terreno vegetale lasciando molti dubbi sul suo reale utilizzo. La struttura si apriva su un terrazzo, da questo si desume che chi l’ha realizzata voleva conferirgli un significato di particolare monumentalità.

La Porta Sud del Parco archeologico della Civitella

porta sud scavi della civitella

La Porta Sud degli scavi della Civitella è molto particolare poiché sono stati ritrovati alcuni blocchi di uno pseudo arco. L’arco della porta sud del Parco archeologico della Civitella, non è come quello della Porta Rosa di Velia, ma è un falso arco. In pratica, una serie di mensole, solo per motivi estetici, sono state modellate con la forma di un arco.

La Porta Sud, chiamata anche “dei castagni” è collocata alla quota altimetrica più bassa della città e delle mura, quasi a da dare il benvenuto per i visitatori. Il sistema difensivo, invece, seguiva lo schema a tenaglia con la presenza di un “protyron“, in pratica un piccolo corridoio che precede la porta interna. Questo corridoio permetteva a poche persone di accedere a questo spazio e attaccare la Civitella.

Il sentiero Acquaviva – Civitella

sentiero parco archeologico della civitella

Come detto, per raggiungere gli Scavi della Civitella, è possibile farlo da un piccolo percorso trekking, il sentiero Acquaviva – Civitella.

Il sentiero, che si imbocca nei pressi della Fontana Acquaviva, è lungo 950 metri, per un dislivello complessivo di 87 metri. Il sentiero è molto corto e non presenta difficoltà e in meno di 30 minuti, a passo lento, è possibile percorrerlo tutto.

Cappella dell’Annunziata

chiessa dell'annunziata parco archeologico della civitella rito mariano sette sorelle

La Cappella dell’Annunziata è situata sulla cima della Civitella, sul punto più alto a 818 metri sul livello del mare. La Cappella, probabilmente, è stata realizzata intorno al XIV-XV secolo. Nel secolo scorso, però ha subito alcuni lavori di rifacimento che ne hanno modificato l’aspetto.

Una cappella, probabilmente del secolo XIV-XV, è oggi completamente trasformata da costruzioni e rifacimenti del secolo scorso. La Cappella dell’Annunziata fa parte delle sette sorelle del culto Mariano nel Cilento, ma di questo ne parleremo un’altra volta.

Per maggiori informazioni sul Parco della Civitella: la guida.

LEGGI ANCHE:

©Riproduzione Riservata