fbpx
Top

Sorgenti del Sammaro, le gole del fiume di Sacco

  >  Attività   >  Sorgenti del Sammaro, le gole del fiume di Sacco
gole-del-sammaro-sorgenti-sacco-heading
gole-del-sammaro-sorgenti-sacco-heading

Le Sorgenti del Sammaro e le sue gole sono uno degli spettacoli naturali più belli del Cilento interno. Uno spettacolo naturale dove è possibile ammirare una delle aree naturalistiche cilentane più belle.

Il Fiume Sammaro

Il Fiume Sammaro, o meglio Torrente è un affluente del Fiume Calore. Il torrente prende vita proprio a Sacco nelle così dette Gole del Sammaro. Il fiume è lungo 12 km, e nasce alle falde del Monte Purulo, nel comune di Sacco per poi confluire nel fiume Calore. In realtà prima di giungere nel Calore, confluisce nel fiume Ripiti, poi nel Fiume Fasanella e infine nel Calore salernitano.

Sorgenti del Sammaro e le sue Gole

gole-del-sammaro-sorgenti-sacco-0

Le Sorgenti e le Gole Sammaro le troviamo a valle del paese Sacco. Bisogna scendere in auto fino ad un sentiero del Parco Nazionale del Cilento che accompagna i visitatori presso questo spettacolo naturale. Qui ci ritroviamo presso una grande gola all’interno della roccia calcarea tipica del Cilento Interno. La frattura nella roccia è lunga ben 1.600 metri e queste sono le Gole del Sammaro.

All’ingresso della Gola troviamo un’area in cui sostare dove sono presenti i resti di un antico mulino. Qui l’acqua forma un piccolissimo lago dove è possibile tuffarsi e bagnarsi. Ma attenzione, l’acqua è molto fredda.

La Grotta di Jacopo e la sua storia

gole-del-sammaro-sorgenti-sacco-3

Presso le Gole del Sammaro sono state trovate le testimonianze di comunità preistoriche. Stiamo parlando della Grotta di Jacopo, precisamente all’ingresso della Gola. Già da tempi antichi le Grotte del Sammaro venivano utilizzate per ripararsi. Leggenda narra che qui si siano rifugiati anche i briganti subito dopo l’Unità d’Italia, dal 1861 al 1866.

Il sentiero del Sammaro

sentiero-del-Sammaro

Per raggiungere le Gole del Sammaro è necessario percorrere un sentiero del Parco. Giunti a Sacco in auto bisogna seguire le indicazioni fino all’imbocco del sentiero. Qui si lascia l’auto per proseguire a piedi. Il sentiero è lungo circa un chilometro e mezzo e ha un dislivello di oltre 100 metri. Non è un sentiero impegnativo ma al ritorno è un po’ in pendenza. Giunti a valle, presso il letto del fiume, il sentiero si biforca, a sinistra si segue un percorso lungo il letto del fiume, a destra, invece, si va verso le Sorgenti del Sammaro.

Il Ponte del Sammaro

panorama-ponte-del-Sammaro

Il Ponte del Sammaro è uno dei ponti ad arcata unica più alti d’Europa. Costruito negli anni 60′ per collegare Roscigno a Sacco, il Ponte del Sammaro è alto oltre 150 metri. Dal ponte si gode di una vista meravigliosa sulla vallata del fiume e verso i monti Alburni.

Per chi volesse visitare le Gole del Sammaro suggerisco di fare un salto anche a Roscigno Vecchia, il paese dove il tempo si è fermato.

gole-del-sammaro-sorgenti-sacco-5

LEGGI ANCHE;

©Riproduzione Riservata