fbpx
Top

Oliva Salella Ammaccata del Cilento, il presidio Slow Food cilentano

  >  Cibo   >  Oliva Salella Ammaccata del Cilento, il presidio Slow Food cilentano
Oliva salella ammaccata del cilento_Presidio Slow Food del Cilento
Oliva salella ammaccata del cilento_Presidio Slow Food del Cilento

Uno dei prodotti tipici del Cilento, nonché Presidio Slow Food, è l’Oliva Salella Ammaccata del Cilento.

Le caratteristiche dell’Oliva Salella Ammaccata

oliva salella ammaccata

Una delle particolarità dell’Oliva Salella Ammaccata del Cilento riguarda il certosino e paziente lavoro da parte del produttore per la particolarità della produzione. La realizzazione delle olive Salella, infatti, si svolge interamente a mano, a partire dalla raccolta delle olive, fino al confezionamento. Un processo di produzione necessario per la bontà e la qualità del prodotto.

L’ingrediente principale, ovviamente, è l’oliva di varietà locale salella che viene coltivata nel territorio cilentano e in particolare nel comune di Salento. Una altro suo nome locale, infatti, è oliva salentina.

L’Oliva Salella, rispetto alle altre olive, matura precocemente ed è caratterizzata da piccoli puntini bianchi. Il sapore del suo olio è leggermente piccante oltre ad avere sentori erbacei molto intensi.

Per preparare l’Oliva Salella Ammaccata del Cilento si utilizza, oltre alle olive, occorre olio ExtraVergine di Oliva Salella e alcune erbe aromatiche come l’alloro e il finocchietto selvatico.

Come si lavora l’oliva salella ammaccata del CIlento

Oliva ammaccata Salella del Cilento Presidio Slow Food

Le Olive Ammaccate Salella richiedono un lungo e faticoso processo di lavorazione a partire dalla raccolta delle olive. Nel mese di settembre, infatti, si raccolgono a mano le olive più grandi e polpose, ancora verdi che, quindi, non hanno iniziato il processo di maturazione. L’ammaccatura avviene successivamente con l’utilizzo di una pietra o un martello e il processo avviene rigorosamente a mano. Una volta ammaccate e denocciolate le olive si ammollano nell’acqua per togliere l’amaro del frutto.

Dopo alcuni giorni le olive sono immerse in una salamoia preparata con acqua, sale, alloro, origano e finocchietto selvatico. Infine il tutto viene spremuto con un torchio per eliminare l’acqua in eccesso e si confezionano le olive in barattoli di vetro sott’olio EVO Salella.

Non resta che assaggiarle > Acquista le Olive Salella Ammaccate del Cilento

LEGGI ANCHE: