fbpx

Templi di Paestum: il tempio di Nettuno, Atena e Hera o Basilica

  >  Archeologia   >  Templi di Paestum: il tempio di Nettuno, Atena e Hera o Basilica
templi di paestum Hera Nettuno Basilica
templi di paestum Hera Nettuno Basilica

I Templi di Paestum sono tra i più importanti reperti archeologici rinvenuti dall’antica Magna Grecia. Grazie ad una condizione strutturale ottimale dei Templi di Paestum li rendono tra i più apprezzati monumenti della civiltà Greca. I Templi sono tra le principali attrazioni del Parco archeologico di Paestum e lo rendono uno dei più importanti siti archeologici della Magna Grecia.

I Templi di Paestum sono tre e sono tutti dorici, si trovano alle due estremità del Parco archeologico. Due templi sono situati presso il Santuario Meridionale di Paestum e sono il Tempio di Hera o Basilica e il Tempio di Nettuno o Poseidone. Dall’altra parte della città, presso il Santuario Settentrionale, troviamo il Tempio di Atena.

Il Tempio di Hera o Basilica

Tempio di Hera era esterno 9 colonne Paestum

Il Tempio di Hera, chiamato anche Basilica, lo ritroviamo nel Santuario Meridionale di Paestum, al fianco del Tempio di Nettuno. La Basilica di Paestum ad oggi è in ottime condizioni nonostante manchino completamente le parti superiori del tempio, tra tutti frontone e fregio.

Il Tempio di Hera o Era risulta essere l’unico tempio greco di era arcaica ad avere intatte tutte le colonne della struttura (peristasi). Le colonne totali della Basilica sono 50 e presenta ben 9 colonne sulla facciata e sul retro con 18 colonne sui due lati, caratteristica che lo annovera tra i templi peripteri ennastilo. La realizzazione della Basilica di Paestum è iniziata, su per giù, intorno all’anno 550 a.C.. Si tratta di un tempio dorico dedicato a Era, la dea della Fertilità.

Il Tempio di Nettuno o Tempio di Poseidone

Tempio di Nettuno Scavi di Paestum, parco archeologico di paestum experience (2)

Il Tempio di Nettuno o Tempio di Poseidone è il più grande del Parco Archeologico di Paestum. In realtà il tempio è stato attribuito erroneamente a Nettuno, ma, molto probabilmente, anche questo tempio era dedicato ad Era. Altre fonti attribuiscono la dedica a Zeus o ad Apollo.

Il Tempio di Nettuno è situato al fianco della Basilica di Paestum presso il Santuario Meridionale dell’antica Poseidonia. L’area interna del tempio, ovvero la cella, è la più integra dei tre templi di Paestum rendendolo uno dei templi meglio conservati di tutta l’epoca greca. La cella è molto complessa, infatti, è divisa in tre navate. Il tempio è stato costruito un secolo dopo quello di Hera, intorno al 460 a.C. in travertino.

Il Tempio di Atena o Tempio di Cerere

Tempio di Atena Scavi di Paestum, parco archeologico di paestum experience (1)

Dall’altra parte della città di Paestum, presso il Santuario Settentrionale, troviamo il Tempio di Atena, noto anche come Tempio di Cerere. Il Tempio di Atena è stato realizzato sulle ceneri di un vecchio santuario, poi distrutto da un incendio. Sopra le ceneri del vecchio santuario è stato realizzato un rilievo artificiale, dove è nato il Tempio di Cerere. Il rilievo pone il Tempio di Atena più in alto rispetto a tutta la città antica di Poseidonia.

Il Tempio è stato costruito intorno all’anno 500 a.C. e risulta essere quello con la struttura più semplice di tutto il parco di Paestum. Anche il Tempio di Atena è dorico, come gli altri due, ma presenta all’interno il pronao con sei colonne di stile ionico. Il Tempio di Atena presenta un frontone molto alto rispetto alla struttura del tempio e il fregio che vi troviamo sopra è di stile dorico.

Il tempio, originariamente, era stato attribuito erroneamente a Cerere. Durante gli scavi sono state, però, ritrovate numerose statuette della dea Atena in terracotta, attribuendo, quindi, la dedica del santuario ad Atena.

LEGGI ANCHE:

©Riproduzione Riservata